L’Uzbekistan sta promuovendo lo sviluppo delle piccole imprese private attraverso incentivi, facilitazione di credito e assistenza tecnica. Le banche prevedono di erogare prestiti preferenziali per un valore di 3 miliardi di US$. Questi fondi saranno dati ai progetti che prevedono la creazione di nuovi posti di lavoro nelle zone rurali più remote. Con lo sviluppo di piccole imprese e microimprese nel 2015, l’Uzbekistan prevede di creare 290.400 posti di lavoro.

Secondo i dati più recenti le piccole imprese danno lavoro al 75% della manodopera uzbeka e contribuiscono, come abbiamo visto, al 52,9 del PIL.

La crescita di questo settore rappresenta una grande opportunità per l’industria italiana. Infatti i piccoli imprenditori uzbeki hanno bisogno di macchinari, tecnologia e assistenza operativa e talvolta di partner per realizzare i loro programmi produttivi.