Forte balzo della bilancia commerciale dell’Italia con l’Uzbekistan che, nei primi 10 mesi del 2021, raggiunge 315,9 milioni di € contro 238,2 del 2020 (+ 32,6%) e supera anche i 285,2 nel 2019 (+ 10,76).

Si può quindi prevedere che la bilancia commerciale a fine 2021 possa avvicinarsi ai 400 milioni di €. Brillanti le esportazioni italiane che nello stesso periodo raggiungono i 283,3 milioni contro i 226,8 del 2020 (+ 24%) ed i 257,2 del 2019 (+10,1%).

Le voci più significative sono i componenti elettronici per contatori gas 68 milioni (Pietro Fiorentini), ma significative anche altre voci: 34,7 di macchinari speciali, 18,5 di meccano tessile, 5,3 di macchine agricole, 4,1 di calzature e 3,0 di mobili.

Un forte contributo alla bilancia commerciale lo danno anche le esportazioni uzbeke verso l’Italia che triplicano il loro valore, 32, 7 milioni contro 11,3 del 2020 e superano anche le esportazione del 2019 che erano state di 27,9 milioni. Le esportazioni dell’Uzbekistan sono per 22,4 prodotti tessili, 2,0 pelli e cuoio e 3,7 oro.