Una delegazione del Ministero della Cultura uzbeko, accompagnata da Samantha Rampini, assistente del Presidente
della Camera di Commercio Italia Uzbekistan (CIUZ), e sostenuta dall’ambasciata uzbeka, ha visitato il prestigioso Teatro alla Scala di Milano.
Luisa Vinci, direttore generale dell’Accademia Teatro alla Scala, ha ricevuto la delegazione, ha illustrato il funzionamento dell’Accademia e ha mostrato la struttura e l’organizzazione, compresi gli esami dei giovani ballerini. La delegazione uzbeka era molto interessata alla possibilità di cooperare nella formazione delle realtà locali, sia per il percorso di studi nel campo dell’intrattenimento, sia per la gestione dei teatri.
Un successivo incontro è stato fissato a Tashkent la prossima primavera per la definizione di un piano di collaborazione. Al termine dell’incontro si è deciso di formalizzare un accordo di collaborazione tra l’Accademia Teatro alla Scala, l’omologo uzbeko e il CIUZ.

La delegazione è stata ricevuta anche da Franco Malgrande, direttore di scena del Teatro alla Scala, che ha organizzato la visione del teatro e del palco lungo 70 metri, che permette di assemblare o rimuovere scene senza disturbare le performance in progresso.
La delegazione uzbeka ha apprezzato la visita e la passione che la controparte italiana ha mostrato per il teatro.
I rappresentanti uzbeki hanno espresso il loro ringraziamento e interesse ad avere il sostegno del Teatro alla Scala per le loro realtà locali. Si è espressa anche la speranza di portare alcune rappresentazioni teatrali italiane a Tashkent nel prossimo futuro.