A partire dal 1 ottobre 2001, una nuova procedura per la registrazione statale si applica alle imprese che operano nella Repubblica dell’Uzbekistan.
La nuova procedura prevede una registrazione presso lo sportello unico delle imprese. Le imprese devono far riferimento ad una autorità statale competente, responsabile per la registrazione dello statuto. Dopo la registrazione legale presso l’autorità competente, quest’ultima diventa responsabile per la successiva registrazione dell’impresa con le autorità fiscali e statistiche, il Fondo stradale, il Ministero del Lavoro, dell’occupazione e della sicurezza sociale e per ottenere dal Ministero degli Interni l’autorizzazione per l’impresa a produrre un sigillo e un timbro.
Un’impresa si considera costituita dal momento dell’avvio di suddetta procedura. A seconda della forma giuridica le procedure di registrazione e costituzione devono essere effettuate presso:
il Ministero della Giustizia della Repubblica di Uzbekistan – per le imprese con investimento estero;
ispettorati presenti nei distretti e nelle autorità locali (khokimjat) – per tutte le entità di business, comprese le imprese con partecipazione estera.
Documenti necessari per la registrazione:
due originali autenticati dei documenti di costituzione in lingua uzbeka;
ricevuta del pagamento della tassa statale di registrazione. Inoltre, le società con investimenti esteri sono soggette ad una tassa statale per la registrazione presso il Ministero della giustizia pari a 5 volte il salario minimo mensile più di 500 USD;
certificato originale attestante l’assenza di identici o simili nomi sociali convalidato dall’autorità statistica del distretto competente entro 2 giorni lavorativi;
disegni del marchio e del sigillo societario in triplice copia;
estratto notarile dell’iscrizione nel registro commerciale del paese d’origine per il socio straniero, legalizzato nel paese di origine dall’ambasciata o dal consolato uzbeko o dal Ministero degli esteri del paese di origine, con ulteriore approvazione del dipartimento consolare del Ministero degli affari eteri uzbeko (fatti salvi i casi previsti dai trattati di cooperazione eventualmente vigenti). L’estratto deve contenere il nome della persona giuridica straniera, la sua ubicazione, l’importo del capitale sociale, la forma societaria, la data di registrazione, il periodo di attività e i dati sugli individui abilitati a firmare per conto della società. L’estratto è valido per un anno dal momento del rilascio. Questi documenti devono essere presentati con una traduzione in uzbeco autenticata da un notaio secondo le procedure stabilite;
ricevuta del versamento di un deposito, pari all’apporto iniziale del 30% del capitale sociale, presso un conto di risparmio temporaneo.
Gli organi statali preposti devono dare una risposta in merito all’accettazione o al rifiuto della registrazione entro 3 giorni lavorativi.
La completa registrazione dell’impresa (comprensiva di tutte le registrazione con le autorità fiscali e le altre) può richiedere un periodo da 7 giorni a 1 mese a seconda della complessità di ciascun caso.