L’Uzbekistan ha approvato un piano di crescita dell’export di frutta e verdura, fino a 1.2 milioni di tonnellate nel 2018.
L’Uzbekistan è attualmente uno dei Paesi maggiormente attivi nell’export di frutta e verdura, tanto da essere al secondo posto,
nella classifica modiale, per l’esportazione di ciliegie e albicocche.

Quest’anno il Paese ha invitato gli operatori internazionali a formare un consorzio per la produzione agricola, in modo da raggiungere il volume di produzione.

L’Uzbekistan ha in programma di aumentare il volume di frutta e verdura esportata dalle 918,085 tonnellate del 2017 a 1.23 milioni di tonnellate nel 2018,
mentre i ricavi per l-export cresceranno da 665.9 milioni di USD a 1 miliardo di USD.
I prodotti uzbeki vengono attualmente esportati in oltre 70 Paesi.

Il 1 marzo il governo uzbeko ha reso noti i prezzi delle albicocche e delle ciliegie che, rispetto agli altri Paesi, qui maturano 2-3 settimane in anticipo, grazie al clima favorevole.

Nel 2017 in Uzbekistan sono state prodotte 270,000 tonnellate di ciliegie di cui 30,000 sono state esportate.

Quest’anno l’Uzbekistan esporterà frutta e verdura sotto il brand Uzagro, utiizzando le più moderne tecnologie di imballaggio.