La Camera di Commercio Italia Uzbekistan (CIUZ) informa che il 15 e 16 luglio prossimi si terrà a Tashkent, capitale dell’Uzbekistan, il Summit su “Connessioni in Asia Centrale e Meridionale, sfide ed opportunità”.

L’Uzbekistan, che non ha accesso al mare, se non attraversando due paesi vicini, è particolarmente sensibile a questo tema infrastrutturale ed è interessata a far capire perchè esso è importante per la regione e non solo.
Tashkent promuove il coordinamento fra tutti i paesi dell’Asia Centrale, con cui mantiene uno stretto legame di amicizia e collaborazione, perché si definisca ed implementi una strategia comune che porti allo sviluppo delle relative infrastrutture ed in generale ad un’integrazione dei piani nazionali in diversi settori.
Al summit parteciperanno leaders, ministri degli esteri e rappresentanti di diversi paesi dell’Asia Centrale e Meridionale, in particolare i Presidenti di Uzbekistan, Pakistan ed Afganistan. Il Presidente uzbeko Shavkat Mirziyoyev ha invitato inoltre i rappresentanti di Russia, Iran, Cina, US e EU, di organizzazioni internazionali e regionali, di istituti finanziari internazionali e di società di analisi di ricerca. L’Italia sarà rappresentata dal Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri, Manlio di Stefano.
L’agenda del Summit prevede uno scambio di vedute e lo sviluppo congiunto di proposte per migliorare la collaborazione nel commercio, negli investimenti, nei transporti, nell’energia, nell’innovazione, nelle teconologie sostenibili, in specifici progetti di cooperazione, migliorando gli scambi nel turismo, nell’educazione, nella salute, nella scienza e nella cultura, per assicurare il benessere e la prosperità delle popolazioni, la stabilità e la sicurezza delle due regioni.
Ecco i links per ulteriori dettagli:
https://csaconf2021.mfa.uz/
https://www.youtube.com/watch?v=dspdtPOI34w
Il collegamento efficace dei mercati dell’Asia è un argomento sempre più attuale e Tashkent, che desidera essere riconosciuta come player regionale, intende utilizzare il summit per lanciare un sempre maggiore legame tra l’Asia Centrale e l’Asia Meridionale e per identificare dei progetti specifici di collaborazione da implementare nel breve periodo, superando eventuali differenze di visione geopolitica.
L’Asia Centrale si trova lungo la via di comunicazione tra Europa e Cina e quindi è molto importante anche dal punto di vista europeo osservare come si svilupperanno queste iniziative ed opportunità.